Biografia 1971

Importante mostra personale presso il Kunstverein di Gottingen (per l’occasione è edito un catalogo con testi di Giorgio de Chirico, Raffaele Carrieri, Heinrich Wurm), dove presenta oltre sessanta opere recenti: logogrifi in polistirolo, saccogrifi (in polistirolo e tela di juta), metallogrifi e flani. Opere fenomenologicamente sempre più complesse, compromesse in molteplici effetti di materia-luce e colore, imparagonabili alle caste superfici di poco tempo prima. Un’antologia di logogrifi in vari materiali (polistirolo, carta, juta) è esposta anche alla Galleria Blu di Milano. Il catalogo è curato da Raffaele Carrieri. Altre personali si tengono presso la Galleria Chironi, Nuoro, la Gallerie Zodiaque, Ginevra, il Petit Palais, Ginevra (dove presenta le Fiches du Petit Palais), la Galleria Villa Rocco, Levanto, e la Galleria LP200, Calice Ligure. Partecipa a una collettiva dedicata ai d’apres, allestita a Lugano, con un proprio dipinto della serie omonima, ancora tutta inedita sia perché profondamente diversa dall’immagine ormai consolidata dei logogrifi, sia perché l’artista avverte la necessità di lasciarla ”sedimentare” prima di affrontare il pubblico. Alcuni logogrifi sono esposti invece alla mostra Aspetti della grafica europea a Ca’ Pesaro, Venezia. Viaggio in Giappone: dai taccuini rielaborati produce nello stesso armo una cartella di grafica, in sei tavole bianco su bianco a rilievo e serigrafia, tirate in 25 esemplari. Per la Fratelli Pozzo continuano le pubblicazioni di testi dedicati all’egittologia e ai musei piemontesi. Escono Le pitture murali della Chiesa di Sonki nel Sudan, La Nubia cristiana, di Sergio Donadoni e Silvio Curto e Restauri in Piemonte: 1968-1971, a cura di Franco Mazzim e Giovanni Romano. Nella collana della ”Grandi Monografie” della Fabbri pubblica Alberto Burri, e Willem de Kooning. Incomincia una lunga e amichevole collaborazione con Jean Kisling, figlio di Moise, per l’edizione del catalogo generale ragionato dell’opera del padre, a cura di Joseph Kessel. Il primo volume, con 645 riproduzioni, è pubblicato quest’anno; il secondo vede la luce nell’82 mentre il terzo e ultimo è in preparazione.

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Leave a Reply