Ezio Gribaudo | Biografia: 1998
Sito web ufficiale dell'artista Ezio Gribaudo
897
post-template-default,single,single-post,postid-897,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Biografia: 1998

A Torino con 20 opere Omaggio a Botero, inaugura la saletta d’Arte Vianzone (febbraio). Organizza per Giugiaro Design la rassegna dell’artista russo Mihail Chemiakin Il Carnevale di san Pietroburgo e dintorni (aprile). Inoltre, presentato da Annalisa Cima, è presente a Milano presso la Galleria Zonca & Zonca con l’esposizione Logogrifi 1966 -1988. Partecipa alla mostra collettiva 14 Artisti del gruppo Art Autre presso la Fondazione Over Studio a Torino e alla mostra Dipinti di piccolo formato presso la Saletta d’arte Vianzone a Torino. A Buenos Aires (ottobre), al Centro Cultural Recoleta, espone Metalogrifos 1960-1998: è in assoluto la prima mostra in Argentina, introdotta in catalogo da Vanni Scheiwiller: ”Gribaudo vuol dire per me l’arte informale in Italia negli anni ’60 attraverso le storiche gallerie La Bussola di Torino, del Cavallino a Venezia e del Naviglio a Milano di Carlo Cardazzo e soprattutto la galleria di Arturo Schwarz, dove espose i suoi metallogrifi. Ma a distanza ormai di quasi trent’anni ciò che mi convinse allora e mi riconferma oggi è l’eccellenza e l’eleganza dei suoi logogrifi.” La mostra è stata ospitata in seguito (maggiogiugno 1999) al Centro Cultural Auditorium di Mar del Plata, a Cordoba presso le sale del Cabildo Històrico e al Museo Municipal de Artes Visuales a Rosario di Santa Fé con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires e del Consolato d’Italia.