Biografia: 2008
Sito web ufficiale dell'artista Ezio Gribaudo
875
post-template-default,single,single-post,postid-875,single-format-standard,stockholm-core-1.2.1,select-theme-ver-6.8,ajax_fade,page_not_loaded,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Biografia: 2008

In questo anno è intensa l’attività espositivia. Partecipa all’asta L’arte di Amare l’arte  organizzata al Museo Egizio di Torino. Realizza un annullo filatelico e una speciale cartolina stampata in 500 esemplari a Conzano in occasione della XII Fiera degli Antichi Mestieri; a Villa Vidua Giovanna Barbero e Carlo Pesce viene organizzata Resurrexit immagini della Pasqua, dove Gribaudo partecipa con l’opera dedicata a Papa Giovanni Paolo II.

Il Museo d’arte contemporanea di Lissone gli dedica una mostra personale (8 marzo – 27 aprile) continuando l’indagine tra gli artisti che hanno partecipato al Premio Lissone storico (1945 – 1967). Gribaudo partecipò all’edizione del 1961 nella Sezione informativa sperimentale dei giovani artisti italiani, che lo segnalò tra gli artisti più promettenti.

La mostra, curata dal direttore del Museo Luigi Cavadini e da Silvia Pegoraro, si intitola: Ezio Gribaudo. Le stanza delle meraviglie: dall’informale ai bianchi ai teatri della memoria i e prende le mosse dalle opere giovanili informali, per includere poi una sessantina di opere, dagli esempi più significativi del lavoro successivo come i flani, i logogrifi, i metallogrifi, agli ultimi Teatri della Memoria . Scrive Silvia Pegoraro  nel catalogo edito da Silvana Editoriale: Nei teatri della Memoria si incontrano cavalli, scarabei, farfale, la Torre di Tatlin e la Mole Antonelliana, architetture arcaiche e architetture utopiche, bassorilievi precolombiani e statue classiche, disegni botanici e tavole anatomiche”.

La mostra sarà poi riproposta a fine anno al Museo Vittoria Colonna di Pescara nell’ambito di una rassegna dal titolo Passaggio a Nord Ovest . Artisti torinesi dal Novecento, a cura di Silvia Pegoraro dedicata ai grandi maestri torinesi con il Patrocinio della Città di Torino.

Il 5 maggio riceve la medaglia di Accademico d’onore all’Accademia Albertina di Torino con la motivazione “Accademico d’onore, Presidente dell’Accademia, Maestro ai giovani”. L’Accademia Albertina ospita un’importante mostra omaggio, La Materia e i Simboli, che ripercorre i momenti salienti della carriera. Un’antologica dominata dal bianco e dall’eleganza, accompagnata da un catalogo edito da Skira con testi di Luigi Cavadini, Silvia Pegoraro e maria Teresa Roberto, oltre a una ricca antologia critica.

Partecipa con l’opera Magnificat alla XIII Biennale d’Arte Sacra Contemporanea che si svolge al Santuario di San Gabriele a Isola Gran Sasso (Teramo, 2 agosto – 5 ottobre) nell’anno del centenario della beatificazione di San Gabriele, organizzata dalla Fondazione Stauros Italiana.

A Massa presso il palazzo Ducale, partecipa alla mostra San Francesco e il cantico delle creature promossa e organizzata  dal Centro Francescano Internazionale di Studi per il Dialogo fra i popoli, curata da Maria luisa Drago e Tiziana Giannoni.

Viene esposta al Montreal Museum of Fine Arts il grande murale realizzato a Cuba nel 1967, pannello collettivo creato da un centinaio di artisti fra cui Gribaudo, nell’ambito della mostra, a l’Avana, Cuba Art and History from 1868 to today.

Donazione dell’opera Cavallo di Bronzo al Comune di Torre Canavese nell’ambito della mostra permanente Cartoline d’Italia. 

Presentazione del calendario 2009, tradizione natalizia che raccoglie 13 pastelli tratti da carnet di un viaggio in Birmania avvenuto nel 1984. Sono immagini di templi, paesaggi lussureggianti, figure umane, pure esplosioni di colore. Ogni calendario è firmato e numerato a mano. Sono oggetti d’arte molto apprezzati dai collezionisti, il cui ricavato delle vendite è sempre devoluto in beneficenza: per quest’anno il ricavato è  stato destinato alle Tredicesime dell’Amicizia di Specchio dei Tempi.

Espone un teatro della memoria al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure nell’ambito della rassegna 900 anni di creatività in Piemonte a cura di marisa Vescovo, catalogo di Silvana Editoriale.

Da un’idea di Ezio Gribaudo, Ennio Morricone ha composto le musiche per celebrare i 40 anni dell’Ital Design.