Biografia: 2009
Sito web ufficiale dell'artista Ezio Gribaudo
873
post-template-default,single,single-post,postid-873,single-format-standard,stockholm-core-1.2.1,select-theme-ver-6.8,ajax_fade,page_not_loaded,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,,qode_menu_,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Biografia: 2009

Il 10 gennaio Gribaudo compie ottant’anni e viene festeggiato con un libro a cura di Adriano Olivieri dal titolo Ezio Gribaudo. Il mio teatro della memoria per i tipi dell’editore Skira. Si susseguono presentazioni a Torino, Milano e Roma. La prima avviene il 5 febbraio a Torino, nel Salone d’onore dell’Accademia Albertina di Belle Arti. Scrive il direttore Guido Curto: “Decenni raccontati e puntualmente documentati in un volume di 270 pagine, dove, subito dopo la prefazione dello storico dell’arte Enrico Crispolti, viene ripercorsa tutta l’effervescente vita di questo artista geniale e fuori dagli schemi, che è stato anche il primo editor di libri d’arte in Italia. Il libro è fittissimo di aneddoti e lo si legge tutto d’un fiato come un romanzo. Anche se poi il volume, nella scansione puntuale dei decenni e nel vaglio filologico di tutte le fonti ha il valore di un vero e proprio saggio storico-artistico, redatto grazie all’impegno di Adriano Olivieri, che ha raccolto e catalogato l’enorme quantità di documenti custoditi nell’originalissimo studio di Gribaudo”. Il libro riceve molte recensioni e consensi, a Milano lo presentano, il 12 aprile, il critico Luca Beatrice e il giornalista Luciano Caprile presso la Biblioteca di via Senato; il pubblico ascolta anche l’attrice Argia Coppola che legge le lettere di Fontana, Guttuso, Zavattini, de Chirico. Stessa calorosa accoglienza alla Galleria il Gabbiano di Roma, il 27 marzo, alla presenza di Enrico Crispolti e Silvia Pegoraro e di un pubblico attento e partecipe. Nell’ambito delle mostre collettive partecipa con due opere a Cromofobie, percorsi del bianco e del nero nell’arte italiana contemporanea negli spazi dell’ax Aurum di Pescara (14 febbraio – 31 maggio). La mostra, a cura di Silvia Pegoraro, è ospitata nell’affascinante struttura progettata da Michelucci negli anni trenta e vuole essere una panoramica significativa della presenza del bianco e del nero nell’arte italiana contemporanea attraverso le opere di 76 artisti. Espone un’opera dedicata alla scrittura nell’ambito della mostra Write, organizzata dalla Galleria Arteregina di Torino (7 maggio – 7 giugno). Mostra al Filatoio di Caraglio (Cuneo) Una vita d’arte. Artista, editore, collezionista del nostro tempo, a cura di Alberto Cottino e Silvia Pegoraro (10 maggio – 27 settembre) catalogo Silvana Editoriale. Mostra personale alla Galleria Soave di Alessandria (maggio-giugno). È presente con l’opera Natura silente alla mostra I colori della rosa, purezza, vanitas e passione nell’arte dal XV al XXI secolo (27 giugno – 25 ottobre) a cura di Alberto Cottino e Andreina d’Agliano, presso il FIlatoio di Caraglio: catalogo Silvana Editoriale. Espone l’opera “La Parata” del 1963 alla mostra L’arma, larte, i colori… Caserma Bergia, Torino (5-21 giugno). Partecipa alla mostra collettiva Artisti in galleria, Galleria 44, Torino (15-27 settembre). Presentazione del calendario 2010 dedicato a un viaggio in Colombia unitamente alla mostra dei pastelli originali riferiti ai 10 calendari pubblicati dal 2000 a oggi. Locanda dell’arte, Solonghello, Casale Monferrato (26 settembre-30 ottobre). Mostra personale “Le Trame dei sogni, nature silenti e animali” a Carignano presso due sedi, la Chiesa dei Battuti Bianchi e la Sala Mostre della Biblioteca Comunale (4 ottobre-15 novembre). In occasione della mostra è stato realizzato un video, progettato da Studio Greengrass e prodotto dal network Greengooo! che documenta la genesi dell’esposizione a partire dallo studio dell’artista. Le opere in mostra sono le opere su juta, dinosauri e nature silenti ma anche un’installazione di opere bianche nella Chiesa dei Battuti Bianchi. Il giornalista Marco Delpino, ideatore della “Tigulliana” in occasione della cerimonia del Premio Letterario “Santa Margherita Ligure” consegnerà a Ezio Gribaudo a fine ottobre il massimo riconoscimento tigullino per l’arte. A Santa Margherita Gribaudo ha dedicato un volume “Antologia del Tigullio”, carnet di acquerelli eseguiti dagli anni ’90 ad oggi accompagnati dalle liriche di Argia Coppola.