Biografia: 1995

La mostra sul Carnevale Marino viene riproposta, con una trentina di opere, a Genova alla Galleria Il Leudo. Ancora Francesco Forte ricorda ”.. Egli ora disegna, dipinge e stempera i suoi cavalli, i suoi dinosauri, i suoi carnevali marini, con pesci tondi, oblunghi, trapezoidali e scampi rossi assiepati, di tutti i colori, che brillano su tele, su fogli di carta, su cartoni e ancora su pietre lisce e su pareti di case”. In aprile-maggio inaugura a New York da Stubbs Books and Prints Gouaches and watercolor opere su carta e libri d’artista, esemplari unici e corredati da testi inediti di Antonio Tabucchi. Nell’ambito del centenario della Biennale di Venezia, partecipa alla mostra internazionale di scultura Progetto Scultura, a cura di Pierre Higonnet, che si tiene nelle sedi della Galleria del Leone e dei Giardini Casanova alla Giudecca. Qui espone due opere in bronzo: La danza del 1975 e Dinosauro del 1984. In estate gli viene dedicata una mostra antologica nelle sale del Grand Hotel Miramare di Santa Margherita Ligure. Dinosauri e animali preistorici sono poi presentati da luglio a ottobre presso il Museum National d’Histoire Naturelle Val Rahmeh di Mentone. Partecipa alla mostra collettiva Ritratto e Autoritratto a Palazzo Lomellini di Carmagnola (TO), e all’esposizione Ante ad Arte a Torino. A Moncalieri si inaugura la nuova Biblioteca Civica ”A. Arduino” con la mostra 118 Artisti in Biblioteca. Partecipa con due opere, la scultura Diplodoco e un logogrifo che in seguito verranno donati dall’autore alla Biblioteca stessa. A cura di Samuele Mazza viene pubblicato da Idea books il libro Imprevisto, che accompagna la rassegna itinerante dal medesimo titolo.

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Leave a Reply