delete

Filippo Scroppo – Gribaudo –...

Caro Gribaudo, le terre favolose del mitico Catai, che per molti di noi uomini o pittori sedentari, resteranno sepolte nella nebbia di un sogno immemoriale tu hai potuto visitarle e, te beato, hai potuto goderle in presa diretta. Ma, di là delle vistose attrazioni turistiche, che ti hanno di certo interessato, l’Estremo Oriente non poteva non essere stimolo alla tua fantasia di artista giramondo. E qui, pensando alla tua eccezionale mobilità fisica, ai tuoi frequenti spostamenti intercontinentali, mi nasce spontaneo il seguente inciso riguardante la tua arte, che...
delete

Nico Orengo – Gribaudo la Cina

C’era una volta un  pittore. Si chiamava Ku Ciu, era nato a Sciaoscing nel Cekiang. Sapeva, Ku Ciu, che gli elementi dai quali si generano tutte le cose sono quanti le dita di una mano, cinque: metallo, legno, acqua, fuoco, terra. Di terra erano i suoi colori, che mescolava all’acqua e impastava sul fuoco e stendeva su tavolette di legno o di metallo. Ku Ciu, con gli elementi che del Nulla avevano costruito il Tutto, era diventato un pittore grato. Ku Ciu attraversava il Paese e sulle sue tavolette di legno e di metallo disegnava il mondo: meloni d’acqua...