Ezio Gribaudo | Biografia
Sito web ufficiale dell'artista Ezio Gribaudo
79
archive,category,category-biografia,category-79,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

EZIO GRIBAUDO ALL’AUDITORIUM VIVALDI

Articolo LASTAMPA.IT Piazza Carlo Alberto 3, Torino Da venerdì 04 maggio  Alle  18  A domenica 03 giugno Alle  23,59 Agenda: ARTE E' un'icona dell'arte torinese. Ezio Gribaudo, 90 anni il prossimo 10 gennaio, pittore, scultore, grafico ed editore, ha alle spalle una lunghissima carriera costellata di mostre e riconoscimenti internazionali. Un posto speciale nella sua poliedrica produzione la occupano i libri, d'arte e d'artista. Molti sono esposti nella mostra "Ezio Gribaudo. I libri, metafora di una vita", organizzata nell'ambito del Salone Off. Il percorso racconta l'avventura artistica ed editoriale di Gribaudo attraverso numerose monografie realizzate prima...

Continue Reading

Ezio Gribaudo – Artist’s Statement

Ezio Gribaudo – Artist’s Statement   Trained at the Accademia di Brera and as an architect, Turin-based Ezio Gribaudo brings to his visionary art a distinctive sense of chromatic precision and historical determination that derive from his work as a painter, sculptor, and graphic artist. His award-winning production has been recognized with various international prizes, among which the IX Rome Quadriennale in 1965, the XXXIII Venice Biennale Prize (for graphic arts) in 1966, and the São Paulo Biennale in 1967.   Gribaudo’s prolific production and diversified activities have given him a highly significant presence...

Continue Reading

Biografia 2011

Partecipa alle mostre collettive alla Galleria Aripa di Torino Materia Viva (Gennaio) come ospite d'onore e Apocalisse Oggi (marzo) con l'opera Il cavallo rosso dell'Apocalisse a cura di Mariana Paparà e Silvana nota. In occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia realizza un'opera per il centro Pannunzio,  Unità d'Italia 1861 - 2011, donata al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso della sua visita a Torino per le celebrazioni il 17 marzo 2011. Partecipa alla mostra Conzano per il 150° Anniversario dell'Unita d'Italia - (marzo - aprile); il Sindaco Emanuele Demaria decide di celebrare la ricorrenza con...

Continue Reading

Biografia 2010

Partecipa alla mostra collettiva presso la Sala Bolaffi a Torino dal titolo Torino Sperimentale 1959 - 1969. Una storia della cronaca, Il sistema delle arti come avanguardia, a cura di Giorgina Bertolino e Francesa Pola. Nel catalogo a cura di Luca Massimo Barbero (19 febbraio - 9 maggio), una lunga intervista correlata da molti indeiti documenti dell'Archivio Gribaudo. Il 2 maggio 2010 in occasione della visita del Santo Padre Benedetto XVI a Torino viene donata un'opera di Gribaudo dalla Curia Torinese, un ritratto eseguito nel 2005 quando è stato eletto Papa. La...

Continue Reading

Biografia: 1929 – 1950

EZIO GRIBAUDO nasce a Torino il 10 gennaio del 1929. Come tutta la sua generazione, che la guerra sorprende adolescente o nella prima giovinezza, vive come un'immensa privazione le ristrettezze imposte dalla crisi bellica non solo alla vita materiale ma anche alla cultura e all’informazione. In questo periodo, grazie a una cassetta di colori ad olio regalatagli dal padre, dipinge però i primi quadri non su tela preparata ma su camicie usate. L'intensa curiosità per tutti i grandi protagonisti dell'arte moderna (in particolare per Henri de Toulouse-Lautrec) potrà essere parzialmente...

Continue Reading

Biografia: 1951

Corregge le bozze per la casa editrice Einaudi: un'occasione per approfondire le conoscenze letterarie e per appassionarsi, oltre che di Cesare Pavese, dei grandi romanzieri russi dell'Ottocento, fra cui in particolare Fedor Dostoievskij. Durante un soggiorno a Cannes fa varie visite a Pablo Picasso, in quel momento residente a Vallauris. L'artista spagnolo (unanimamente considerato il massimo genio vivente, è un vero e proprio mito per tutti i giovani artisti italiani che avevano affrontato la Resistenza sbandierando l'immagine-simbolo di Guernica) lo accoglie con semplicità e naturalezza nel suo studio....

Continue Reading

Biografia: 1952 – 1953

Lavora come aiuto-architetto presso l'ufficio tecnico del comune di Torino, per cui disegna un edificio insieme ad Ada Bursi e Andrea Bruno. Prima mostra personale presso la Saletta Cristallo a Torino. Espone paesaggi e composizioni figurative a olio, tempera, pastello su tela e tavola....

Continue Reading

Biografia: 1955

Partecipa alla Biennale Giovani di Gorizia dove vince un premio. Entra come disegnatore alla Nebiolo, l'industria di macchine e caratteri tipografici, dove incontra per la prima volta l'affascinante mondo dei rulli e delle rotative: un'esperienza che si dimostrerà decisiva negli anni successivi....

Continue Reading

Biografia: 1958

Alla Galleria Circolo degli Artisti di Biella tiene una precoce ''antologica'', esponendo 38 opere, paesaggi e figure, eseguite fra il '54 e il '58, e in parte almeno stilisticamente vicine al ''clima'' teso ed esasperato del Realismo Esistenziale. Viaggio a Parigi dove non solo visita musei e gallerie d'arte ma acquista un disegno di Toulouse-Lautrec. È la prima opera di una collezione straordinaria, in seguito arricchita, per oltre trent'anni, da continue e tempestive acquisizioni che includono opere di Lucio Fontana, Alberto Burri, vari espressionisti astratti americani, i protagonisti delI’informale francese,...

Continue Reading

Biografia 1959

Una significativa sintesi di tutto il lavoro compiuto fra il '57 e il '59 (composizioni figurative) è presentata a Torino, alla Galleria La Bussola, con presentazione in catalogo di Luigi Carluccio. Partecipa con successo al Premio La Spezia. Entra alla Fratelli Pozzo, grande industria tipografica e casa editrice, fra le altre cose, degli orari ferroviari. Stimolante contatto quotidiano con la tipografia, i cui passaggi si effettuano ancora tutti in modo tradizionale. La sensazione che la tecnologia della stampa si sarebbe rapidamente evoluta, lo spinge a conservare i flani tipografici (i...

Continue Reading

Biografia: 1960

Partecipa al Premio Arezzo, al Premio Marche e al Premio Torre Pellice. Incontro con il gruppo Cobra; con Asger Jorn, Pierre Alechinsky e Karel Appel nasce un vero e proprio sodalizio che condurrà alla pubblicazione di molti volumi di grande significato sulla storia del gruppo, sulle singole personalità e su alcuni ''progetti speciali''. Fra questi Les Tireurs de langue, di Alechinsky e Amos Kenan (Fratelli Pozzo 1961); Sculture di Karel Appel, con la prefazione di Whilem Sandberg e il Diario di Ulisse a Roseland di Michele Straniero (Fratelli Pozzo 1962);...

Continue Reading

Biografia: 1961

Alla mostra personale tenuta presso la Galleria del Cavallino di Venezia (presentato in catalogo da Michel Tapié) espone Memorie e immagini simboliche realizzate con tecniche miste. Partecipa alla collettiva, Giovani Pittori in Piemonte svoltasi presso il Centro Culturale Olivetti di Ivrea. Tre dipinti che rappresentano i Martiri di Belfiore sono commissionati dal Museo Nazionale del Risorgimento di Torino, dove sono tuttora esposti. Cura la mostra, tenutasi alla Galleria Civica, Pittura straniera nelle collezioni private italiane, di cui realizza il catalogo (Fratelli Pozzo) con presentazione di Giuseppe Marchiori. Per la Fratelli...

Continue Reading

Biografia: 1962

Espone Un viaggio americano alla prestigiosa Galleria Del Naviglio di Milano, con un testo di Franco Russoli. Sono tecniche miste, collage, tempere e pastelli su carta caratterizzati dall'abbondante uso di ''ori grattati'', quasi una rievocazione della luminosità artificiale ed abbagliante dei grattacieli sullo sfondo brillante del cielo newyorkese. Un omaggio ''segreto'' agli espressionisti astratti americani, allora ancora così poco frequentati, se non poco conosciuti, in Italia. Opere simili sono presentate anche a Torino, Galleria l'Immagine, nella mostra Un viaggio a New York (catalogo a cura di Renzo Guasco). Collabora alla...

Continue Reading

Biografia: 1963

Alla mostra personale presso la Galleria del Cavallino di Venezia, presentato in catalogo da Andreina Griseri, espone il Concilio Ecumenico: olii su tela, collage su carta e, per la prima volta, flani . ''Quasi diario in margine a letture attuali…'' scrive la Griseri di queste iconografie cosi originali ''fogli di taccuino squisitamente trasportati per intimismo ammiccante...

Continue Reading

Biografia: 1964

Il Concilio Ecumenico è esposto di nuovo alla Galleria Il Punto di Torino (catalogo con testo di Albino Galvano). In una personale presso la Galleria l'Ortogono di Asti presenta invece pastelli ispirati al recente viaggio in Messico compiuto nello stesso anno. Lì conosce David Alfaro Siqueros: fra i due nasce un rapporto che alcuni anni dopo porterà alla realizzazione della monografia David Alfaro Siqueros (''Grandi Monografie'', Fabbri 1968). Partecipa una seconda volta al Premio Ramazzotti, Milano, e al Premio Torre Pellice. Alla Galleria Civica realizza la mostra antologica e il...

Continue Reading

Biografia: 1965

Alla mostra personale presso la Galleria Pogliani di Roma presenta ancora una volta Il Concilio Ecumenico più altre opere recenti: sedici olii su tela, undici disegni e quattro flani. Fra gli autori dei testi in catalogo, Luigi Carluccio, Giuseppe Marchiori e Albino Galvano, è Marchiori a cogliere la dirompente novità dei Flani: ''La ricerca dei materiali inediti...

Continue Reading

Biografia: 1966

Invitato alla XXXIII Biennale Internazionale di Venezia, vince il prestigiosissimo Premio Ufficiale riservato a un artista grafico italiano. Espone i Logogrifi, dal greco ''logos'' discorso, e ''grifo'' rete da pesca, cioè readymades manipolati, giochi enigmistici, parole scomposte nei loro elementi costitutivi da formarne altre, potenzialmente infinite, ottenuti utilizzando la tecnica di rilievo su carta buvard, bianco su bianco. Lavori astratti o anche cartelle a tema che diventeranno i più caratteristici della sua produzione fra gli anni Sessanta e i primi anni Settanta. Opere analoghe sono presentate anche a Torino, alla...

Continue Reading

Biografia: 1967

Numerose le mostre personali dell'anno. Alla Galleria Larcade di Parigi presentato da Ernest Pirotte (pseudonimo di Paul Bury): vi espone logogrifi bianchi i cui titoli sono tratti da termini greci riferiti alla grafica. Alla Galleria La Minima di Torino (catalogo con testo di Cesare Zavattini): i logogrifi bianchi presentati hanno titoli fantasiosi come Gillotipia, Greco delle incisioni, Greco paleografico, Palingrafico. Altre personali si tengono presso la Galleria La Bertesca di Genova, la Galleria La Giostra di Asti, la Galleria Paola Barozzi di Venezia, e la Saletta grafica della Galleria Schwarz...

Continue Reading