delete

Biografia: 1929 – 1950

EZIO GRIBAUDO nasce a Torino il 10 gennaio del 1929. Come tutta la sua generazione, che la guerra sorprende adolescente o nella prima giovinezza, vive come un’immensa privazione le ristrettezze imposte dalla crisi bellica non solo alla vita materiale ma anche alla cultura e all’informazione. In questo periodo, grazie a una cassetta di colori ad olio regalatagli dal padre, dipinge però i primi quadri non su tela preparata ma su camicie usate. L’intensa curiosità per tutti i grandi protagonisti dell’arte moderna (in particolare per Henri de...
delete

Biografia: 1951

Corregge le bozze per la casa editrice Einaudi: un’occasione per approfondire le conoscenze letterarie e per appassionarsi, oltre che di Cesare Pavese, dei grandi romanzieri russi dell’Ottocento, fra cui in particolare Fedor Dostoievskij. Durante un soggiorno a Cannes fa varie visite a Pablo Picasso, in quel momento residente a Vallauris. L’artista spagnolo (unanimamente considerato il massimo genio vivente, è un vero e proprio mito per tutti i giovani artisti italiani che avevano affrontato la Resistenza sbandierando l’immagine-simbolo di...
delete

Biografia: 1952 – 1953

Lavora come aiuto-architetto presso l’ufficio tecnico del comune di Torino, per cui disegna un edificio insieme ad Ada Bursi e Andrea Bruno. Prima mostra personale presso la Saletta Cristallo a Torino. Espone paesaggi e composizioni figurative a olio, tempera, pastello su tela e tavola.
delete

Biografia: 1955

Partecipa alla Biennale Giovani di Gorizia dove vince un premio. Entra come disegnatore alla Nebiolo, l’industria di macchine e caratteri tipografici, dove incontra per la prima volta l’affascinante mondo dei rulli e delle rotative: un’esperienza che si dimostrerà decisiva negli anni successivi.
delete

Biografia: 1956 – 1957

Mostra personale alla Galleria Cervino di Vercelli. Presenta composizioni e paesaggi. Ancora una mostra personale di opere figurative tradizionali presso la Galleria La Maggiolina di Alessandria. Partecipa alla Quadriennale di Torino.
delete

Biografia: 1958

Alla Galleria Circolo degli Artisti di Biella tiene una precoce ”antologica”, esponendo 38 opere, paesaggi e figure, eseguite fra il ’54 e il ’58, e in parte almeno stilisticamente vicine al ”clima” teso ed esasperato del Realismo Esistenziale. Viaggio a Parigi dove non solo visita musei e gallerie d’arte ma acquista un disegno di Toulouse-Lautrec. È la prima opera di una collezione straordinaria, in seguito arricchita, per oltre trent’anni, da continue e tempestive acquisizioni che includono opere di Lucio Fontana, Alberto...