Ezio Gribaudo | 2000 – 2012
Sito web ufficiale dell'artista Ezio Gribaudo
114
archive,category,category-testi-e-articoli-2000-2012,category-114,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Mostre collettive 2012

Mostre collettive - 2012   I Teatri della memoria.Un percorso archeologico nella pittura del Novecento. Museo della Città e del Territorio,Corato (Ba)   Utopia del Sembiante,Museo del Paesaggio,Torre di Mosto (Ve)   Gli anni del Boom dalla Ricostruzione alla Contestazione Arte in Piemonte dal 1946 al 1968 Palazzo Mathis,Bra (Cn)...

Continue Reading

Willy Beck – Una lenta salita tra brusii e silenzio

Esattamente 40 anni fa Ezio Gribaudo otteneva il Premio Ufficiale per la Grafica alla XXXIII Biennale di Venezia. Non si tratta del primo riconoscimento da lui conseguito all’inizio della sua lunga carriera: l’anno precedente infatti gli era stato conferito quello per l’incisione alla IX Quadriennale romana. Tuttavia è proprio con il premio veneziano che l’artista torinese balza all’improvviso alla ribalta del mondo artistico non solo nazionale ma internazionale, come conferma poco dopo il premio del 1967 alla IX Biennale di S. Paolo del Brasile. Recentemente, nel settembre dello scorso anno,...

Continue Reading

Giorgetto Giugiaro – Prefazione di Ezio Gribaudo “Bianchi e Teatri – Antologia 1966 – 2006”

Ezio Gribaudo è un amico fraterno. L’amicizia è sentimento semplice e complesso insieme: si può essere amici per affinità elettive e si può essere amici istintivamente senza nutrire le stesse passioni. Quel che è certo è che non è l’automobile né il car design ad alimentare i nostri reciproci interessi. A Ezio le automobili piacciono poco. Guida malvolentieri e le considera marchingegni necessari per deambulare; se dedica loro qualche attenzione è perché è intrigato dai loro volumi, dalla loro massa in movimento e ne cataloga le interpretazioni offerte dagli artisti...

Continue Reading

Maria Giuseppina Puglisi

Ezio Gribaudo è nuovamente a Moncalieri, negli spazi di straordinaria suggestione dell’Italdesign Giugiaro. Il rapporto dell’artista con la Città è stato nel passato, ed è nel presente, importante, solido e fecondo: dalla ventennale direzione delle Edizioni d’Arte dei Fratelli Pozzo alle mostre, alle diverse collaborazioni didattiche, Gribaudo ha costantemente partecipato alla vita culturale del territorio. Il nostro primo incontro con lui avviene con l’inaugurazione della Biblioteca Civica Arduino: tra i primi grandi artisti a comprendere ed appoggiare il nostro progetto che avrebbe trasformato l’ex Saffa in centro culturale, ha donato...

Continue Reading

Eugenio Guglielminetti – Gribaudo Teatro della memoria

A Ezio è come se chiudendo l'occhio sopraggiunto il torpore, la improvvisa cecità si rischiarasse di bagliori in movimento che sono riflessi di ombre e luci che vengono dall'anima. Ho sempre guardato ai fogli bianchi di Ezio, di carta preziosa, candide imprimiture sapienti di tecnica, ma soprattutto allusive di oniriche visioni. Al di là della evidente pulizia mentale, si nasconde tutto un mondo sensitivo di chi con sfumature le più diverse e fors'anche velate di malinconia, gioca con il dono della sua arte fantastica. Riaperti gli occhi, li richiudo ancora:...

Continue Reading

Emiliano Serra – Gribaudo Teatro della memoria

Quando ebbi modo di conoscere Ezio Gribaudo questo avvenne in maniera indiretta in quanto stavo allestendo la mostra degli arazzi alla Certosa e mi colpì subito il suo arazzo per la particolarità del lavoro. Era di piccolo formato rispetto agli altri (piccolo per modo di dire visto che era 140 x 180 cm) e rappresentava una tiara stilizzata con intorno dei segni molto morbidi ed eleganti, i colori erano giallo ocra, rosso e nero, molto squillanti ma pacati nel loro insieme. La primavera scorsa in occasione di una cena ebbi...

Continue Reading

Alberto Pasta – Vittorio Voglino – 2002 Gribaudo, Teatro della Memoria

L'appuntamento con la 36 edizione del Palio di Asti non è soltanto un'occasione consolidata che esalta le tradizioni storiche della città di Asti in un contesto di festa vivace e attraente ma, soprattutto, una manifestazione dal carattere squisitamente polivalente nelle sue numerose espressioni. Così come il drappo del Palio, consegnato al vincitore della corsa, non è soltanto il riconoscimento della vittoria ma anche una testimonianza importante dell'arte e del tempo che stiamo vivendo. È l'artista, il protagonista assoluto di questo evento, l'uomo contemporaneo che ''Legge'' la tradizione storica e la...

Continue Reading