Ezio Gribaudo | Giorgetto Giugiaro in studio da Ezio Gribaudo, ottobre 2013
Sito web ufficiale dell'artista Ezio Gribaudo
2813
post-template-default,single,single-post,postid-2813,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

Giorgetto Giugiaro in studio da Ezio Gribaudo, ottobre 2013

La risata limpida e un po’ impertinente. Giorgetto Giugiaro ride mentre disegna insieme a Ezio Gribaudo. “Sigla per bene, altrimenti non vale!” I due si punzecchiano. Si conoscono dagli anni 80 quando Gribaudo aiutò Giugiaro nell’organizzazione delle sue prime mostre d’arte. Il designer non aveva mai portato i suoi ospiti nello studio dell’amico artista: un onore esclusivo riservato a MOTOR  REVUE.  L’interprete fa tanto d’occhi durante il suo lavoro in questo ambiente. La casa in Via Giuseppe Biamonti è stipata di quadri, schizzi, sculture, vasetti di colore, attrezzi, penne e pennelli. Ezio Gribaudo, allievo di Picasso e vincitore della Biennale, parla dei primi incontri con Giugiaro: ”Era già un personaggio famoso quando lo conobbi, ma è grazie alla sua umiltà che è diventato un grande maestro.” Poi dedica e firma un suo schizzo “con gioia“. In tutto lo studio non c’è nemmeno un quadro o un’immagine di un’automobile.