Ezio Gribaudo | PER EZIO GRIBAUDO – Poesia di Stefano Vitale
Sito web ufficiale dell'artista Ezio Gribaudo
2569
post-template-default,single,single-post,postid-2569,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.2,vertical_menu_enabled,paspartu_enabled,menu-animation-line-through,side_area_uncovered,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

PER EZIO GRIBAUDO – Poesia di Stefano Vitale

PER EZIO GRIBAUDO

IN OCCASIONE DEL SUO COMPLEANNO

 

 

Emerge dalla preistoria

forma e colore, massa e potenza

del guizzo

che ci trascina nell’intimo

che ci espande nel cosmo

che ci obbliga a tacere

che ci spinge a gridare

tutto insieme, in una sola volta

senza tregua

senza un solo respiro fuori posto

tutto esattamente calcolato

nella più alta necessità del Caso

raccolto sul finire del giorno

afferrato sull’orlo del sogno

in una sana distrazione

d’un gesto ribelle

d’un passo leggero che regge lo sforzo

sfrontata prospettiva d’immortalità

che l’improvvisazione è solo apparente

figlia della cura e della mano-mente

materia domata e per questo liberata

nella visibilità ridotta della nebbia creativa

che spalanca finestre

sul paesaggio nascosto dell’inatteso

eppure da sempre desiderato e compreso.

Intanto noi qui sotto

raccogliamo le gocce del tuo oro

frutto d’ alchimia perfetta

e pensiamo, euforici, che senza l’arte

niente potrebbe esistere.

Neppure Dio: lui lo sa e per questo tace.

 

 

Torino, 10 gennaio 2013

Stefano Vitale